Privacy Policy
 

Un soggiorno al Cottage

soggiorno al cottage

Un soggiorno al Cottage

Un Soggiorno al Cottage … circa un anno iniziava la mia avventura con Rita Bellati e le mie compagne di viaggio.

Oggi te ne voglio parlare a un anno di distanza perché solo ora sono riuscita a capire il suo vero valore o almeno quello che ha significato per me. Te lo racconto partendo dal principio.

Era metà ottobre del 2019, stavo aspettando il corriere per consegnare un pacco. Quando arriva e suona, casualmente scende mio marito e quando torna ha con sé un pacco per me. Non aspettavo nulla quindi puoi immaginare la sorpresa.

Ho subito capito di chi era il pacco ma pensavo fosse un omaggio visto che avevo fatto un corso con Rita, un regalo dopo consulenza, insomma cercavo di dare una spiegazione più  meno logica a quel pacco inaspettato. Invece quando ho aperto ho letteralmente sgranato gli occhi.

Dentro ho trovato quaderni e taccuini di ogni sorta e dimensione ma soprattutto un invito speciale a partecipare in esclusiva alla prima edizione di questo corso. Puoi immaginare la gioia e l’emozione. Conosco Rita da diverso tempo e ogni volta che ho l’occasione di fare qualche corso con lei è per me un onore. Ma questo corso già solo nella presentazione superava tutti gli altri. Non solo per il modo in cui mi veniva proposto ma per il contenuto. Soggiorno al Cottage, un corso super completo di 6 mesi che arrivava al momento giusto, nel momento in cui con grande anticipo si era palesata la mia parola del 2020 – consapevolezza – e questo corso mi avrebbe portato ad avere consapevolezza di me e di quello che volevo fare.

 

 

Segno del destino? Forse. Coincidenza? Forse.

 

In ogni caso, anche se mi sono presa alcuni giorni per decidere, in cuore mio avevo già detto sì e a tutt’oggi non me ne sono pentita.

L’unica cosa negativa è stata l’attesa: da ottobre ho dovuto aspettare fino a gennaio per iniziare il corso e conoscere le 30 persone che mi avrebbero accompagnato in questa avventura, perché sì è stata una magnifica avventura alla ricerca di noi stesse.

Ora non ti racconto Soggiorno al Cottage nel dettaglio perché Rita lo fa sicuramente meglio di me e poi so che la nuova edizione ha subito delle variazioni che non hanno di certo cambiato la finalità del corso ma immagino un po’ la sua struttura. Certo è che come tutti i corsi o le consulenze con Rita non mi ha minimamente deluso.

Quello di cui ti voglio parlare invece è qualcosa di diverso: ti voglio parlare del gruppo Facebook che Rita ha creato per poter dialogare con le partecipanti e anche per farci dialogare tra di noi . Qui ho avuto modo di conoscere persone stupende e non lo dico così per dire (chi mi conosce bene sa che tendo a dire solo quello che penso veramente), persone che sono diventate amiche e confidenti, persone con le quali mi sono confrontata e continuo a farlo visto che Rita ha deciso di mantenere il gruppo ancora attivo.

Immagina poi che il Soggiorno al Cottage è iniziato e noi lì a studiare, fare planning progettando tutto il nostro 2020 e tac … ti arriva la pandemia e il lockdown! Lo sconforto totale. Tutto quello che con fatica avevi appena messo nero su bianco non aveva più senso, ti sembrava che tutto non avesse più senso. Ed ecco che il gruppo in quel momento è stato importante. Ci siamo confidate le paure per un futuro incerto, ci siamo ascoltate, consigliate e abbiamo pian piano incominciato a riemergere e cercato di trasformare questa nuova e inaspettata novità in una opportunità. Una opportunità per regalarci del tempo per noi ma anche per pensare, per crescere, per scoprire nuovi modi di vedere le cose.

Come ti ho detto il Soggiorno al Cottage è durato 6 mesi e ogni mese prevedeva argomenti diversi. Tutti sono stati interessanti e stimolanti ma la parte che più mi ha entusiasmato è stato un test che Rita ci ha invitato a fare e che riguardava i talenti. Così io, come tutte le altre ragazze, ho aperto questa piattaforma americana e ho fatto il test per scoprire i miei punti di forza, i miei talenti. Lì per lì quando ho visto il risultato non mi sono riconosciuta molto, ne individuavo solo due o tre che effettivamente mi appartenevano ma gli altri proprio non li comprendevo. Solo dopo l’ultima consulenza con Rita (sì perché il corso prevede due consulenze con lei e credimi parlare con lei ti cambia la vita 😉) ho finalmente visto i miei punti di forza: ho scoperto anche che li stavo usando quasi tutti da sempre ma non gli ho mai considerati tali. Averne la consapevolezza mi ha aperto un mondo, un mondo in cui io sono più presente e consapevole di quello che faccio e che mi porta a creare oggetti che rispecchiano ancora di più quello che effettivamente voglio trasmettere.

E’ stato bello sì ma anche molto duro e impegnativo, ci siamo scavate dentro e continuiamo a farlo soprattutto quando alcuni avvenimenti ti ribaltano un po’ le cose: allora rimetti tutto in discussione ma ora hai gli strumenti giusti per farlo. Non vedi più le cose che accadono all’improvviso come un ostacolo o un imprevisto fastidioso ma come una opportunità. Una opportunità di metterti alla prova, di capire veramente cosa vuoi fare, di capire chi sei e dove vuoi andare. Un percorso che, come dice giustamente Rita, ti porta ad onorare chi sei e a trovare la giusta direzione. Da parte mia sto imparando a onorare chi sono, sto prendendo sempre più consapevolezza dei miei talenti, dei miei punti di forza e anche se la direzione non è ancora del tutto stabilita so che arriverà e sarà tutta in salita.

 

 

 

Le compagne del Soggiorno al Cottage

 

Non posso terminare questo articolo senza presentarti una per una le mie amiche del Cottage, lo farò con poche righe, con poche parole che le descrivono al meglio e lascerò poi a te il piacere di andarle a scoprire sui loro social. Te le mostro anche con il loro volto così le conoscerai ancora meglio. Ti assicuro che ne vale la pena.

 

 

 

 

 

 

  • Valentina di Padma Jewels realizza monili per l’anima, talismani imperfetti per viaggiare dentro l’anima. Crea simboli e connessioni per farti percorrere la strada verso la tua essenza, il tuo sé, con profumi, colori caldi e speziati.

 

  • Serena, insegnante di yoga e formatrice, condivide con Eléonore il progetto Semi.Yoga.Arte.Storie, creando progetti, corsi e laboratori. Insieme seminano creatività, coltivano consapevolezza per farti scoprire qualcosa di te e del mondo.

 

  • Sara Soldano è una fotografa di interni e di eventi e cura la tua comunicazione su Instagram e Facebook. Può essere il tuo occhio e la tua voce ma lei ci mette anche il cuore affinché la tua identità possa emergere.

 

  • Marta Azzolin unisce la bellezza dei fiori essiccati alla potenza delle parole, creando così un nuovo tipo di composizione che dura nel tempo e parla al cuore. la trovi su Instagram come La trama della vita.

 

  • Loredana con Wploremar crea e allestisce il vostro matrimonio o i vostri intimi momenti nella vostra casa del cuore. Trasforma la tua casa creando un’atmosfera speciale e intima per il tuo matrimonio o per altri eventi speciali. La puoi trovare anche da Faglioni di Mariani, negozio storico di Milano, dove troverai decorazioni e piccoli oggetti d’atmosfera.

 

  • Leda Mattavelli si occupa di Luci Coraggiose: piccoli e grandi business che desiderano mostrare il loro valore. Elabora le mappe dei loro mondi perché la strada che conduce a quel valore sia sempre ben illuminata.

 

  • Stefania di Melinapepperlup è una aspirante Fata che Incanti di stagione producendo Conserve di bosco, monili, illustrazioni e racconti di storie botaniche … per far sbocciare stupore e rispetto per la natura.

 

  • Floriana de Il Ghirigoro Bottega si occupa con Elisa di rendere meravigliosi eventi, loghi e luoghi, inventa matrimoni chic ed eventi spaziali realizzando meraviglie su misura.

 

  • Sara ha un piccolo laboratorio artigianale, Il Sartino Naturale, di bambole e pupazzi in cui la natura si esprime attraverso colori e profumi. Sostiene il gioco libero alla felice ricerca di se stessi.

 

  • Laura Mascaro ama raccontare storie piene di amore e di emozioni e immortalare momenti unici e irripetibili. La dolcezza dell’attesa, il sorriso e la spensieratezza dell’infanzia, il calore di una famiglia sono gli elementi naturali che arricchiscono i suoi lavori.

 

  • Marina è da poco diventata mamma e quindi il suo tempo è tutto per la nuova arrivata ma se ti piace cucinare non perderti le sue ricette e fotografie stupende che trovi su Unaltragrandeidea.

 

  • Valentina di Bastano le forbici realizza coccole di stoffa per accompagnarti nella tua nuova vita di mamma. Tutto ciò che crea è pensato per aiutare ogni mamma ad affrontare la sua prima gravidanza tra coccole e accessori personalizzati.

 

  • Silvia si occupa con Emmanuel di fotografia, video, grafica e publishing. Un modo di creare old fashioned, quasi da artigiani che curano ogni dettaglio con tecnica e creatività: dallo shooting fino alla scelta della grammatura della carta per la stampa. La trovi su Visibileagency.

 

  • Silvia Maria è una erborista tradizionale e raccoglitrice. Aiuta le persone a curarsi in modo naturale utilizzando le piante officinali e la cucina con le specie spontanee attraverso consulenze. Coltiva erbe medicinali di montagna e le trasforma in tisane ed estratti erboristici, Insegna alle persone a riconoscere le piante selvatiche commestibili e curative e ad utilizzarle nel quotidiano attraverso corsi ed incontri anche personalizzati.

 

  • Federica guarda il mondo attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica e racconta storie fatte di immagini. Cerca l’essenziale, cattura la perfezione delle cose semplici. E’ una fotografa timida, per questo il suo lavoro sta andando sempre di più nella direzione dei ritratti a cui aggiunge un tocco di natura e di creatività. Ama le linee e le immagini minimal. La fotografia di architettura è la sua valvola di sfogo. La trovi su Racconti_visionari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Eleonora di MadebyEleonoraJewels crea gioielli e la sua ispirazione nasce da incontri casuali, da pensieri sfuggenti, dalla natura e da tutto ciò che la vita propone.

 

  • Clara di Mamy Poppins realizza accessori per bimbi e mamme alla moda che amano i colori e la comodità senza rinunciare all’originalità. Regala coccole in tessuto per far sentire speciale chi ami e non solo.

 

  • Giorgia Rocca aiuta a cristallizzare identità e sogni in un marchio efficace e tramutare idee e progetti in comunicazione. Trasforma la tua idea in un logo, in un sito o in progetti grafici pronti a essere utilizzati con semplicità e in autonomia.

 

  • Costanza Tognato ti aiuta a comunicare in modo personale la tua attività e la tua passione. Parte da te, dalle tue caratteristiche distintive, per creare radici robuste, studiare una rotta da seguire e scrivere testi che parlano del valore unico che sai offrire.

 

  • Giulia Alessandri progetta e realizza matrimoni in Toscana. Ciò che la contraddistingue è la naturalezza con la quale porta l’amore dentro l’evento rendendolo inesorabilmente unico ed inspirandosi costantemente alla sua terra, la Toscana, territorio che ama e di cui ha acquisito una profonda conoscenza. Oggi i suoi matrimoni rappresentano lei, la sua forza, il suo romanticismo.

 

  • Raffaella Baderna è una cercatrice di storie. Attraverso le storie aiuto le persone a guardarsi dentro e scoprire il loro valore, unico e prezioso. La frase che più la rappresenta è “Guardati dentro e abbraccia chi sei”. Ha scritto un Manuale della gratitudine che attraverso racconti ed esercizi ti porta a scoprire un pezzetto in più di te.

 

  • Per Anna Massari e Alberto il gelato è la passione che guida il loro modo di fare. I gusti semplici di una volta, quelli un po’ perduti, rivivono nelle loro ricette. I procedimenti lenti e curati sono l’unico modo con cui sanno fare il gelato che tanto piace ai loro clienti.

 

  • Sara Dielle nel suo laboratorio Amparolab, a pochi metri dal mare, realizza abbigliamento e accessori per donne che hanno voglia di sentirsi speciali. Amparo significa rifugio e gli abiti che escono da lì contengono un incantesimo di protezione.

 

  • Doretta Scutti ha un laboratorio floreale artigianale di emozioni e di voglia di bellezza. Nei nostri spazi nascono idee ed eventi, accogliamo desideri di innamorati, disegniamo angoli di vita, aiutiamo a liberare la creatività innata di ognuno e condividiamo esperienze.

 

  • Chiara Battisti crea gioielli che diventano segni! Per chi ama riconoscere un po’ di sé in ciò che indossa e per chi ama distinguersi nel regalare gioielli personalizzati.

 

  • Gloria Rossi gestisce un e-commerce, EcoandEco, di prodotti ecologici e biologici, scelti con cura e passione per accompagnarti nel percorso verso una vita sostenibile.

 

  • Per presentarti Maria Curridori devi immaginare che il telaio da ricamo sia una finestra dalla quale puoi osservare tutti i colori preziosi dei nostri valori, sentimenti e necessità di esprimere ciò che siamo. Questi sono gli Hooppier, finestre felici, colorate di morbidi ricami, popolate da sperimentazione ed espressione, con lo scopo principale di dare la possibilità alle persone di avere uno strumento di comunicazione che le aiuti a curare i rapporti umani, sentendosi libere nel comunicare concetti che le definiscono e, allo stesso tempo, partecipando a momenti di pura condivisione. Questo spazio esiste per tutti coloro che si prendono il tempo di fermarsi e costruire relazioni, un pò come nel ricamo: nella lentezza costruisce immagini.

 

  • Shalma Manu Abbati è una tata e aiuta mamme e bambini a gestire in modo più libero e affettuoso una fase importante della crescita.

 

  • Stefania Bonino, chiacchierona nel DNA, da anni si occupa di comunicazione nelle sue svariate accezioni digitali – dai social ai blog, dai testi per siti a quelli per newsletter – creando contenuti per istituzioni, aziende e artigiani e professionisti per aiutarli a comunicare online.

 

  • Chiara Corradossi ha un laboratorio, Voglia di bonsai, dall’anima verde dove realizza bomboniere e regali naturali con piante. Doni che diventano simboli da ricordare nel tempo e messaggi vivi e autentici di gratitudine, fiducia e speranza.

 

E poi c’ero io ma di me sai già tutto o quasi e quello che ancora non conosci lo scoprirai seguendomi. Te lo svelerò poco per volta …

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.