Alessandra Mura: intervista a colori

alessandra mura

Alessandra Mura: intervista a colori

Alessandra Mura nel Team si occupa di ARTE E ARTIGIANATO.
Con i suoi personaggi colorati Alessandra diffonde messaggi di rispetto e inclusione, celebrando
l’unicità di ogni bambino e bambina.


Alessandra vuoi raccontarci qualcosa di te?


Sono Alessandra, classe 1976, mi occupo di illustrazione da più di dieci anni.
Dopo varie esperienze di lavoro e di vita in giro per l’Italia, sono rientrata in pianta stabile sulla mia isola, la Sardegna, dove vivo e lavoro in un vecchio casolare in campagna che guarda il mare, trasformato in casa&bottega.
Nel mio studio nel verde prendono vita le creazioni illustrate, che vendo su Etsy e spedisco ovunque.


Ovviamente in questo blog non posso non chiederti che rapporto hai con la carta? E’ un materiale che usi e se sì in che modo?


Quello per la carta per me è un vero e proprio sentimento, ricordo come fosse ora quando entravo in cartoleria da bambina e chiudevo gli occhi per sentire “il profumo” di blocchi e quaderni.
Anche oggi trovo sempre un buon motivo per comprarne di nuovi, e la sensazione bellissima davanti al foglio bianco è sempre la stessa.
Per quanto il disegno in digitale abbia un ruolo fondamentale nell’evoluzione del mio lavoro, nulla sarà mai paragonabile a carta e matita.


Nel progetto di quest’anno il colore a te abbinato è il rosso. E’ un colore che ti appartiene? Come lo vivi nella tua quotidianità?


Uso tantissimo i colori nelle mie illustrazioni, ma stranamente quando compro gli abiti raramente esco dal grigio, bianco o nero… ogni tanto però ho bisogno di un capo rosso, specialmente in estate, e quando lo indosso sento che mi trasmette tutta la sua energia.


Il rosso è legato alla vitalità, all’energia ma anche al rispetto. Quanto questo gesto gentile è importante per te e in che modo fa parte della tua vita e del tuo lavoro?


E’ sicuramente uno dei cardini della mia vita e del mio piccolo brand, credo che il rispetto per se stessi, per gli altri, per la natura ed il pianeta che viviamo sia la base per ogni tipo di convivenza.
Purtroppo in giro se ne percepisce sempre meno, per questo è importante trasmetterlo a bambine e bambine, con l’esempio prima di tutto, e nel mio caso con le illustrazioni .

Grazie Alessandra per esserti raccontata ai miei lettori e averci fatto conoscere il tuo essere
una donna colorata.


Come sempre chiudo questa intervista chiedendoti quali progetti hai per il futuro?

Sono all’inizio di un nuovo percorso che arricchirà sicuramente me e la mia professione, ma ancora non e posso parlare … perciò ti chiedo di incrociare le dita per me e se sei curiosa puoi seguirmi sui Instagram per scoprire questa piccola rivoluzione.

Incrociamo sicuramente tutti le dita per te e non vediamo l’ora di scoprire il tuo nuovo percorso!

Per chi vuole conoscere meglio Alessandra ecco i link ai suoi social:

Sito: La bottega della strega

Facebook: La bottega della strega

Instagram: La bottega della strega

No Comments

Post a Comment