Federica Cantrigliani: intervista a colori

Federica Cantrigliani

Federica Cantrigliani: intervista a colori

Federica Cantrigliani nel Team di Sognosoloacolori si occupa di BUSINESS.

Federica si definisce una Ikigai Specialist, definizione alquanto curiosa e quindi partiamo da qui.

Federica vuoi raccontarci qualcosa di te? Che cosa fa una Ikigai Specialist?

In realtà negli anni ho modificato il titolo dai  Ikigai Specialist a Creative Ikigai Designer perché credo fortemente nel fatto che ognuno di noi sia in grado di costruire la propria vita felice e ricca di significato. Io sono una psicologa, mi sono laureata a Padova nell’ormai lontano 2005 e negli anni mi sono formata  nell’ ambito del  ‘purpose of life’, uno dei temi cari alla psicologia positiva e ho approfondito la filosofia giapponese Ikigai. Dal oltre 10 anni lavoro con le persone per la costruzione di una vita personale e professionale felice e ricca di significato.

Ovviamente in questo blog non posso non chiederti che rapporto hai con la carta? È un materiale che usi e se sì in che modo?

Non vivrei senza carta, amo tutto ciò che è analogico (per esempio fotografo ancora a rullino e mi piace stampare le fotografie soprattutto quando le utilizzo in fototerapia).

Prendo appunti su carta, scrivo tantissimo, disegno tantissimo e soprattutto ho appena pubblicato un libro, malgrado io sia dislessica.  Ho fortemente voluto che  fosse cartaceo, si tratta di un manuale sull’Ikigai pieno di esercizi e ricco di  spazi pensato per essere pasticciato disegnato e scritto.

Nel progetto di quest’anno il colore a te abbinato è il blu. È un colore che ti appartiene? Come lo vivi nella tua quotidianità?

Il blu è uno dei colori che più amo: i miei capelli sono blu da ormai un numero indefinito di anni.

Mi piace perché si abbina al colore del mare, io sono mezza ligure (la mia famiglia è originaria di Manarola nelle Cinque Terre) quindi il mare parte della mia vita, ma anche al colore dell’aria che respiro, vita.

Il blu è un colore assolutamente fondamentale in ogni giorno della mia vita, mi rigenera e mi permette di mettermi al servizio degli altri. Infine il blu è un colore molto legato alla neurodiversità, io amo lavorare con le persone che funzionano, come me, in modo diverso, originale.

Il blu è legato alla pace, alla profondità. Quanto questo gesto gentile è importante per te e in che modo fa parte della tua vita e del tuo lavoro?

Nel mio lavoro quotidiano, sia con i clienti che con i pazienti, mi occupo di profondità. Mi immergo completamente e vado a fondo di quello che sono le loro passioni, i loro dubbi, le loro paure e i loro sogni. Esploro ogni volta mondi nuovi, spesso distanti da me ma ogni volta incredibilmente meravigliosi. L’accoglienza e la gentilezza sono fondamentali nel mio lavoro, sono parte di quello che io sono come persona e, soprattutto, sono parte di quello che io sogno e desidero per il mondo che sto cercando di costruire per chi verrà dopo di me.

Grazie Federica per esserti raccontata ai miei lettori e averci fatto conoscere il tuo essere una donna colorata.

Se vuoi conoscere meglio Federica ecco i link ai suoi social:

Instagram: @fea

Linkedin: Federica Cantrigliani

Sito: https://www.federicacantrigliani.it/

No Comments

Post a Comment